Return to Website

BENVENUTO IN AGORÀ, il Forum su misura per noi.

UNA DISCUSSIONE SEMPRE APERTA... se vuoi scrivere qualcosa che può interessare clicca su new article e lasciando i tuoi dati scrivi l'oggetto di quello che è il contenuto del tuo messaggio e dopo pochi minuti sarà visibile sulla nostra lavagna di discussione. Se invece vuoi rispondere ad un messaggio, dopo averci cliccato e letto clicca su reply e fai il segno di spunta se vuoi la notifica.

BENVENUTO IN AGORA' Forum su misura per noi.
Start a New Topic 
Author
Comment
IL RAZZISMO DEL CORRIERE DELLA SERA

Segnalamo a tutti i lettori quest'articolo apparso sul Corsera a firma di tal Matteo Collura. E' uno scritto di basso profilo civile, impregnato di quei pregiudizi razzisti costruiti ad arte dagli intellettuali ruffiani di quel blocco di potere che conquist l'Italia e che, pur di conservare il dominio di una parte sul tutto all'interno del contesto europeo che si prospetta, insulta-denigra-offende con citazioni ridicole: il pessimo limitato Collura non risale mai alle origini e alle cause della subalterna politica-economia-cultura della Sicilia; non denuncia il furto dei depositi bancari dei siciliani da parte del blocco di potere finanziario settentrionale; non considera l'intreccio delinquenziale tra gattopardi di destra e sinistra locali e potentati nazionali; non legge il pessimismo della letteratura siciliana quale fallimento italiano. Il Collura vede la sostanza della realt come causa e non effetto. Ancora una volta la sottocultura lombrosiana ha trovato un suo adepto. Si vergogni Collura e il Corriere della Sera che ospita un articolo di cos basso profilo.

Corriere della Sera 12 aprile, 2003

LETTERATURA LIBRI SCOLASTICI

Pag.39



La Sicilia diffamata dai libri di testo? Allora condanniamo Brancati e Sciascia





LA POLEMICA

Collura Matteo

La Sicilia diffamata da un libro di testo per le scuole medie? A giudicare dalle reazioni del presidente della Regione e di altri parlamentari siciliani, i due volumi di geografia della casa editrice Principato Geo Explorer e Geo Italia, curatori Alida Ardemagni, Francesco Mambretti, Giovanni Silvera (prezzo complessivo euro 22,50) andrebbero tolti dalla circolazione, perch diseducativi al punto che, secondo il presidente Cuffaro, si potrebbe arrivare a chiedere un risarcimento dei danni arrecati alla regione. Frasi come l' economia si basa sull' assistenza dello Stato, sotto forma di sovvenzioni, opere pubbliche e pagamento di pensioni e la spesa pubblica pi che dare impulso produttivo, ha alimentato un intreccio di corruzione tra forze politiche e criminalit hanno indignato il coordinatore regionale di Italia dei Valori, il deputato Salvo Raiti, il quale ha fatto esplodere le polemiche. Ma il caso di prendersela tanto per questi giudizi? Un tempo si accusavano i libri scolastici di reticenza e di retorica bugiarda (a proposito, per esempio, del Risorgimento o della Grande Guerra), ora li si accusa di essere troppo espliciti nei giudizi. Perch, nel caso specifico, di questo si tratta: di una questione di forma, non di sostanza. Se ci si rivolge a ragazzi di scuola tutto va storicizzato, spiegato e soprattutto vanno loro segnalati i motivi di speranza (e in Sicilia, oggi, ve ne sono) perch su di essa costruiscono la loro vita i ragazzi. Per il resto, Cuffaro se ne faccia una ragione, perch quel che si dice in questi libri di geografia detto dalla migliore letteratura siciliana, da De Roberto a Brancati, da Tomasi di Lampedusa a Sciascia. E ne convenga che non si pessimisti per partito preso quando la realt pessima. Matteo Collura